Il Fengshui


Share on Facebook
Share on Twitter
Share via e-mail

In Cina, per Fengshui si intende tutto un insieme di prescrizioni geomantiche - innalzate a livello artistico, secondo Joseph Needham - che consentivano di determinare, un tempo, la scelta dell'ubicazione di qualsiasi costruzione: città, palazzi, templi, strade, ponti, abitazioni e tombe. I termini Feng e Shui significano "Vento e Acqua". I geomanti, convocati prima dell'inizio dei lavori, studiavano a lungo la direzione dominante dei venti, la loro periodicità, la loro forza, nonché quelle delle acque (fiumi, ruscelli, laghi, stagni...) che erano parte integrante della topografia. Ma intervenivano ben altri fattori, come l’orientamento delle pieghe del terreno, la disposizione e la localizzazione degli alberi e delle rocce, la presenza o meno di una pagoda, e le ricerche risalivano quasi fino all' "epoca di Matusalemme"! Siamo seri: tuttavia è vero che la data di nascita del futuro proprietario veniva presa in considerazione. Altro fattore determinante, i cinesi erano convinti dell'esistenza, in ogni luogo, di forze ctonie e di altre forze del sottosuolo, benefiche o malefiche, a seconda del caso. Stava al geomante prendere in considerazione tutti questi fattori - e ben altri ancora! - prima di fissare il luogo e la data dei lavori. La fortuna o la sfortuna degli occupanti dipendeva da questo.

Il mondo è visto come un’ unicum' il cui elemento principe è il Ch'i (energia vitale). IL Feng Shui studia i modelli secondo i quali questa energia fluisce con cicli stagionali, in base alle ubicazioni, agli orientamenti, alle frequenze, alle combinazioni. Il Ch'i infonde energie diverse alla terra, al fuoco, ai metalli, ai boschi e alle acque, alle diverse combinazioni di colori. Lo studio di tutte le manifestazioni energetiche del Ch'i permette di creare ambienti di soggiorno equilibrati e pieni di energia vitale oppure correggere gli squilibri ricreando l'armonia.

Essa possiede uno spirito, un’anima, un corpo e un’energia vitale, il Qi Tellurico, il quale, allo stesso modo che nel nostro corpo, scorre in specifici meridiani in cui deve fluire liberamente.

Come tutti gli organismi, essa ha un metabolismo proprio che, se è lasciato al suo fluire naturale, la rende rigogliosa altrimenti, come ogni essere vivente, si può ammalare nel qual caso occorre curarla. Un sito è benefico e reca prosperità a coloro che la abitano quando la terra è in salute altrimenti, diventa foriero di malattie o di “sfortuna”.

Fare la scelta giusta

Lo scopo della geomanzia era quindi quello di giudicare, valutare i luoghi proposti, oppure anche di ricercare, a richiesta, siti in cui le influenze favorevoli fossero il più possibile predominanti, oppure modificare la configurazione di determinati luoghi che non risultavano soddisfacenti. I cinesi pensano effettivamente che il sottosuolo sia abitato e percorso da forze misteriose, manifestazioni "invisibili come il vento, impalpabili e inafferrabili come l'acqua... Forze che giungono in forma di nubi e se ne vanno sotto forma di nebbia". Una fessura che crepa un muro, non si spiega con uno slittamento o un assestamento del terreno; in Cina si trova un'espressione immaginifica: è il soffio del drago. Ed è bene e preferibile avere questo drago "con" sé, dalla propria parte.

Spetta all'esperto interpretare tutto ciò con la sua bussola geomantica. A dire il vero, come in tutto l'emisfero settentrionale, l'orientazione migliore, verso sud, protetti dal freddo e dal vento del nord, è ricercata anche in Cina, e fu e resta comunque la prima regola da seguire. Inoltre, quando è possibile, le abitazioni vengono addossate tradizionalmente a nord, contro un'altura, per aprirsi più decisamente a sud. Dal nord vengono - e sono sempre venuti - guai, geni malvagi, freddo, venti polari, tempeste di sabbia dal Gobi, e anche invasori mongoli e mancesi.

La parola Yang (associata alla situazione: nord del fiume, sud della montagna) suscita l'idea di Calore e di luogo esposto al sole, quindi di versante soleggiato; invece sono di natura Yin i versanti in ombra (a nord della montagna e a sud del fiume) e anche le tombe. Quindi, viceversa, le abitazioni degli esseri viventi sono di natura yang. L'ideale per una tomba era avere davanti un fiume, una scogliera dietro e colline ai lati.

Una scienza e un'arte al tempo stesso

Quante domande vengono dunque poste al geomante, il cui intervento è un atto importante e completo! Sa che un errore da parte sua può far precipitare nella sfortuna e nella "iella" intere generazioni. Sul suo compasso astrologico e sulla bussola magnetica luopan, con cerchi concentrici (in alcune ci sono fino a 28 cerchi!) deve interpretare gli 8 trigrammi, i 64 esagrammi, i 12 rami terrestri, le 9 stelle, le 28 costellazioni, i 24 periodi climatici, le 72 direzioni, le 28 mansioni lunari, i 5 elementi e le 24 posizioni azimutali. Il 27° anello, per esempio, indica le orientazioni fauste e nefaste per le tombe. Sull'anello delle 72 direzioni (o draghi), un terzo (24) soltanto tra loro è favorevole. Intraprendere una costruzione significava dunque congiungerla, "collegarla" alla rete delle energie cosmiche, o all’energia vitale dell'universo (detto qi, in cinese). L'arte del geomante consiste dunque nel ricercare, individuare, misurare le energie del luogo, scoprirvi i nodi di concentrazione, punti favorevoli e propizi alle costruzioni, e quindi luogo di collegamento per eccellenza!

Questa tradizione del Fengshui non è affatto morta. Attualmente, a Taiwan, si potranno contare circa 50.000 geomanti, molti dei quali sono, naturalmente, buffoni e ciarlatani. Non ci si improvvisa geomante, l'abbiamo già detto. Recentemente, a Canton, con l'attuale liberalizzazione del regime, sembra sia stato fatto appello, a più riprese, a geomanti di Hong Kong. In passato sembra che il regime comunista li avesse eliminati del tutto. Erano ritenuti eccessivamente reazionari e legate alle superstizioni. Questi recenti interventi dei geomanti sul territorio della Cina comunista proverebbero la straordinaria forza delle tradizioni nel popolo cinese, e la solida capacità di resistenza del suo "inconscio collettivo". Tutta la fortuna e la sventura future dipendevano quindi totalmente da questa sapiente geomanzia e geomanzia, e quindi dalla ricerca della migliore armonia tra lo Yin e lo Yang.

Il Palazzo Imperiale

palazzo_imperiale - Tour in Cina - Viaggio in Cina

Il Palazzo d’Estate

Palazzo d'estate - Tour in Cina - Viaggio in Cina

Il Tempio del Cielo

tempio del cielo - Tour in Cina - Viaggio in Cina

La Grande muraglia

Grande muraglia - Tour in Cina - Viaggio in Cina Tempio dei lama - Tour in Cina - Viaggio in Cina

Il Tempio dei Lama

Shaolin - Tour in Cina - Viaggio in Cina

Il Monastero Shaolin

Le Tombe Ming

Tombe Ming - Tour in Cina - Viaggio in Cina

I tesori delle Tombe Reali

tesori delle tombe reali cinesi - Tour in Cina - Viaggio in Cina

L’architettura cinese

Architettura cinese - Tour in Cina - Viaggio in Cina

L’arte e artigianato cinesi

Arte e artigianato cinese - Tour in Cina - Viaggio in Cina

L’arte calligrafica cinese

calligrafia cinese - Tour in Cina - Viaggio in Cina

L’Opera cinese

opera cinese - Tour in Cina - Viaggio in Cina

Il Fengshui

Il cinema cinese

cinema cinese - Tour in Cina - Viaggio in Cina

La cucina cinese

Cucina cinese - Tour in Cina - Viaggio in Cina

I nomadi cinesi

nomadi cinesi - Tour in Cina - Viaggio in Cina

Le regioni cinesi

Regioni cinesi - Tour in Cina - Viaggio in Cina

Le feste cinesi

feste cinesi - Tour in Cina - Viaggio in Cina

Le invenzioni cinesi

invenzioni cinesi - Tour in Cina - Viaggio in Cina

Gli Hutong

Hutong - Tour in Cina - Viaggio in Cina Created by www.viaggincina.it - Beijing (China) - All rights reserved
E-mail: info@viaggincina.it
La Cina più autentica, la Cina di cui ti puoi fidare!
Viaggincina